Pubblicato in: Fame vegetariana

Cordon bleu di soia “Soya life”

Anche tu hai fame? Io si e benchè in genere sia una sensazione che mi accompagna spesso durante la giornata, a quest’ora tendo ad accettarla di buon grado come una normalità fisiologica.

Così ho pensato che sarebbe stato carino raccontarti la storia di queste morbide lunette vegetariane ripiene.

Eh si, perchè se torni da lavoro in una ridotta pausa pranzo, i tuoi figli tornando da scuola assaltano selvaggiamente la cucina, i tuoi coinquilini sbavano smodatamente sui mobili (e sappiamo che l’umidità non è piacevole per il legno….), mariti/fidanzati/conviventi ripongono in te tutte le loro speranze di sopravvivenza alimentare, beh forse non hai proprio tutto questo tempo da dedicare alla decorazione dei piatti (specie se vuoi evitare il mordicchiamento del tavolo del soggiorno come aperitivo).

In questa ottica di crescente frenesia, ci sono alcuni piccoli e preziosi aiuti che il mondo culinario ci regala, supportandoci nella vita quotidiana con semplicità e rapidità.

Rientrano tra questi, senza dubbio, i cordon bleu vegetariani a marchio Soya life che ho trovato in entrambi i supermercati Iper Tosano ed Iper Lando al prezzo di 1,85 € a confezione.

Trovo che il prezzo sia assolutamente conveniente, a volte anche rapportato a pari prodotti nella loro versione classica alla carne.

Nello specifico questi cordon bleu sono delle lunette del peso complessivo di 200 gr (100 gr a lunetta), sono composte da una morbida “bistecca” vegetale, ripiena di preparato al formaggio fuso insaporito e con una croccante crosticina esterna.

E’ difficile definirla “panatura” perchè non è sottile e la grana è piuttosto grossa ed irregolare, anche dalle foto si riesce a comprendere che rispetto ad una panatura classica, c’è un abisso abbastanza profondo.

Si preparano in 7 o 12 minuti, rispettivamente se decidi di farle rosolare con un filinino di olio in padella o se le preferisci olio-free in forno.

In entrambi i casi otterrai un secondo piatto croccante fuori e morbido dentro, dal profumo e dal sapore intenso ma delicato, ho apprezzato infatti molto il fatto che questo prodotto non sia strapieno di spezie e aromi, ma lasci invece lo spazio ad un sapore morbido che risulta piacevole anche a chi in genere consuma carne, così come ai bimbi che generalmente gradiscono sempre le preparazioni fritto-panate.

Da quando li ho scoperti la prima volta e assaggiati, devo dire che non li ho più lasciati, sono comodissimi da avere in frigo e, come puoi vedere dall’etichetta, si possono anche conservare in freezer così se non li trovi nel tuo supermercato abituale, puoi scegliere di fare un viaggetto una volta al mese, o a cadenze che per te sono comode, e fare un pò di scorta.

Tral’altro questa non è l’unica versione che offre questo marchio perchè, sempre allo stesso prezzo puoi trovare anche:

  • polpette vegetali : le trovo ottime, sono piccoline e porzionabili facilmente anche per i piccoli appetiti e comodissime da scottare in padella, rispetto ai cordon bleu hanno una nota leggermente più piccante e speziata, il sapore è molto deciso con un’anima che ricorda la cucina al curry;
  • burger vegetali : sono 2 burger di verdure miste, personalmente non li trovo particolarmente allettanti perchè, in qualsiasi modo io li prepari, risultano avere una consistenza sempre troppo “molliccia” per i miei gusti;
  • nuggets vegetali : l’alternativa eccellente ai classici nuggets di pollo confezionati o a quelli dei vari marchi di fast-food, sono strepitosi! A casa mia hanno riscosso un grande successo praticamente da parte di tutti, grandi e piccoli ed io sono l’unica componente del gruppo vegetariana sicchè se tu non lo sei non farti fermarti dal pregiudizio e fai un tentativo!

Ho apprezzato parecchio anche il fatto che l’azienda abbia cercato di ridurre al minimo possibile le confezioni, scegliendo carta e plastica che sono entrambe riciclabili (la vaschetta verde ben lavata tral’altro è piuttosto solida, qualche pensierino DIY io ce lo farei, al limite può essere comoda come tavolozza per far dipingere i pupi, come ciotola d’emergenza per far bere o mangiare i nostri amici pelosi, ma anche quelli non pelosi poverini, o come contenitore, insomma largo al riuso creativo!).

Se hai mai letto uno dei miei precedenti articoli (perchè lo hai fatto vero? Se non lo hai fatto potrei buttarmi per terra e piangere….vedi tu!) saprai che non sono una persona che può gestire con facilità i prodotti di fascia alta e medio alta, ed è una questione economica per vari ed eventuali motivi che condizionano la mia vita, ma anche e soprattutto etica perchè ritengo che sia corretto poter parlare di qualcosa che tutti, o almeno una grande parte di essi, possano essere spinti a provare potendosi permettere di fare un test che non necessariamente potrebbe essere positivo.

E’ chiaro che le scelte di vita influenzano moltissimo l’economia, ma è vero anche il contrario, l’economia influenza terribilmente le nostre scelte di vita ed è proprio per questo motivo che ho scelto di selezionare prodotti che per me sono accettabili, e che potrebbero diventarlo anche per molte altre persone.

Trovo che sia comunque utile informarsi e formarsi a 360°, ci sono moltissimi prodotti, sia della grande distribuzione che della nicchia eco-bio totale, che hanno costi molto più elevati e che io stessa in alcuni periodi ho avuto la possibilità di provare, varietà, gusti, consistenze e forme deliziose, non per tutti i giorni però.

Penso che per poter raggiungere i cuori sia necessario parlare prima alle pance, e quando la mia brontola è più facile che prenda un pezzo di pane del fornaio sotto casa, piuttosto che una confezione di grissini vegani bio al kamut, e forse come me anche altri condividono questo pensiero.

E’ un tentativo, ma non come quelli aleatori e fraudolenti dei politici in campagna elettorale, di raggiungere più persone possibili perchè chi spende molto se spende meno mica s’incazza, e chi non può spendere molto di sicuro non s’incazza a spendere il giusto.

Vedi? Non s’incazza nessuno! Questo è il mondo pacifico anti incazzamento che vogliamo!

Qui sotto ti lascio delle foto della tabella nutrizionale e degli ingredienti che compongono questo specifico prodotto, come sempre prima di sceglierlo controlla bene che non ci sia la presenza di ingredienti che eticamente non gradisci o ai quali sei intollerante o allergica.

IMG_2872.JPG

IMG_2866

Porta pazienza per la tabella nutrizionale, hanno incollato l’angolo sopra l’ultima voce mannaggia la miseria ladra…..con tutta la delicatezza disponibile e anche di più ho provato ad alzare il lembo per vedere a cosa corrisponde quel valore eeeeee……si è strappato il cartone :-|….

Fammi sapere cosa ne pensi circa la disponibilità per le spese quotidiane, sono veramente curiosa di confrontare le mie idee con le varie situazioni di vita delle persone distribuite sul globo!

Ciao a presto!

Francesca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...