Pubblicato in: Burrocamore

Balsami labbra a confronto : Lavera VS Eco Cosmetics

Finalmente oggi ti posso parlare un pò di alcuni dei miei fidan-cao, con i quali mi frequento da tempistiche variabili.

Beh, mi sembra ovvio considerarli tali, anche se non con tutti ho un rapporto di amore assoluto, in fin dei conti ci baciamo ad ogni incontro perciò non lo posso considerare solo un caso isolato, un bacio è un bacio mica quisquilie!

Lavera è stato uno dei primi fidan-cao (che fa anche un pelino Brasiliano visto così, non trovi?) che ho iniziato ad usare, ritengo in contemporanea agli stick labbra de I Provenzali.

Perchè si, io e gli stick labbra abbiamo un rapporto aperto ma circoscritto, io li bacio tutti ma non amo che loro bacino altri, finchè la bocca è la mia so per certo dove è andata a finire, ma condividere volutamente germi e batteri che poi mi si moltiplicano dentro le confezioni mi fa rabbrividire.

Non me lo chiedere mai un balsamo labbra in prestito perchè non te lo concederei, non perchè non ti voglia bene sia chiaro, anzi rischieresti che per pietà verso le tue labbra secche ti spari addosso, da distanza ravvicinata, della crema mani in un tentativo di idratazione disperato.

Lo stick blu di Lavera penso sia conosciutissimo tra le amanti dell’eco-bio, se fai un giro sul web troverai senza dubbio una infinità di recensioni, e devo dire che inizialmente lo usavo con una punta di diffidenza perchè a guardarlo era pari pari (solo nell’aspetto…) al cugino petrolato, ovvero il contrario di QUIBRUTTO (non potevo esimermi, no davvero io sto ridendo un sacco perchè mi basta veramente poco per scatenare l’ilarità in me, spero che si comprenda perchè se devo spiegarlo poi non fa ridere più…).

Fortunatamente, anni e anni di ricerca accurata e di tentativi di comprensione INCI mi hanno portata alla piena convinzione che tra i due c’erano distanze astrali, e giusto per dartene subito un assaggio, ti lascio l’INCI completo:

ricinus commusin seed oil*, rhus verniciflua peel wax, copernicia cerifera*, euphorbia cerifera wax, butyrospermum parkii, olea europhaea fruit oil*, polyglyceryl-3 polyricinoleate, theobroma cacao seed butter*, squalane, simmondsia chinensis seed oil*, water, prunus amygdalus dulcis oil*, aloe barbadensis leaf juice*, helianthus annuus seed oil*, sodium hyaluronate, calendula officinalis flower extract*, glycine soja oil*, magnesium sulfate, tocopherol, glyceryl oleate, glycerin, hydrogenated castor oil, helianthus annuus seed oil, brassica campestris/aleurites fordii oil copolymer, ascorbyl palmitate, alcohol*, fragrance** (*= da agricoltura biologica ; **= oli essenziali naturali)

Ho acquistato questo balsamo labbra in un negozio Natura Si e l’ho pagato 2,95€ per 4,5 gr di prodotto, ma si trova tranquillamente in molti negozi on-line che trattano il marchio.

Lavera, se per caso sei sprovvista di questa preziosa informazione, è un marchio che fa capo all’azienda Tedesca Laverana GmbH, fondata nel 1987 da Thomas Haase dalla passione che legava (e lega tutt’ora) Thomas a Klara Ahlers che dal 1988 sono una squadra di naturale successo.

Il nome Lavera è femminile ed è di origine Slava, significa “fede”, “verità” e ritengo che queste due parole siano e debbano essere sempre la chiave di volta che sostiene i principi fondanti del vivere a basso impatto ambientale, con rispetto verso la natura, gli animali, l’ambiente, eliminando gli sprechi, sostituendo l’usa e getta con il riciclo e concentrandosi sulla trasformazione dei principi attivi in maniera rispettosa della loro fragilità, per non disperderne l’efficacia.

I principi fondanti del marchio sono infatti : Qualità, Innovazione e Sostenibilità.

Dopo questa introduzione all’azienda mi viene da dire una cosa relativa all’INCI (eh mi ci vuole un pò di tempo per carburare….) che è relativa alla quantità di ingredienti, non sono infatti un paio di ingredientini ma una quantità importante, arrichita peraltro da molti estratti provenienti da agricoltura biologica a partire dall’olio di ricino che apre la formula.

Ovviamente tu sai che le mie competenze scientifiche si riducono all’esperimento del “pepe che scappa a contatto col detersivo”, per il cui risultato non è assolutamente necessario essere un luminare, tant’è che col mio nipotino questo esperimento insieme al vulcano che erutta di bicarbonato e aceto sono a parimerito.

Non so quindi dirti se in questo caso il troppo sia troppo, o se la formulazione abbia un equilibrio tale da essere fichissima per chi la legge con competenza.

Su di me ha un effetto che mi piace moltissimo, adoro le consistenze burrose e ricche quando si tratta di balsamo labbra, se non riesco a percepire che si è ampiamente depositato il prodotto mi sembra sempre che non stia facendo un tubo.

Questo stick invece è molto ricco, lascia sulle labbra un bel velo molto lucido che profuma in maniera delicata con le note dolci dei burri di cacao e karitè.

Lo trovo molto idratante e adatto ai momenti di “crisi da screpolatura”, che non sono relegate (ahimè) solo al freddo e al gelo, ma anche e soprattutto all’esposizione al sole, alla salsedine, ai margarita sulla spiaggia e all’aria condizionata che fa nevicare in casa d’estate.

Il fatto che sia particolarmente scorrevole e lucido lo rende ottimo per ammorbidire le labbra, ma al contempo si presta davvero in maniera inefficace ad essere una buona base per il rossetto perchè risulta parecchio difficile rilasciare colore ed inevitabilmente bisogna attendere un bel pò perchè si assorba sulle labbra e lasci spazio utile alla stesura di matita, rossetto & co.

E’ un prodotto che acquisto e che ho acquistato molto spesso in passato, è comodo ed efficace ma non tenerlo mai in borsa durante l’estate, a meno che tu non abbia intenzione di raccoglierne le defunte spoglie con una spugnetta…..

Visto che il mio cuore non è mai abbastanza sazio di balsami  labbra, ho voluto provare anche una alternativa.

Eco cosmetics è un marchio Tedesco, nato con altro nome nel 1993 quando si era imposto sul mercato settoriale della naturopatia dove proponeva oli essenziali di alta qualità ai professionisti del settore.

Col passare del tempo il successo e l’interesse dell’azienda verso cosmetici sostenibili e formulati con ingredienti selezionati e naturali, fece nascere nel 2004 l’attuale Eco Cosmetics che solo un anno dopo mosse i primi passi verso il successo, proponendo a Norimberga una intera linea di solari con filtri naturali.

Mi è piaciuta l’essenzialità della confezione, niente sgargianterie o superflui pack da smaltire, un candido stick che riporta in sè tutte le informazioni di cui puoi aver bisogno.

Ho conosciuto (ed acquistato) questo marchio su bio vegan shop, lo stick labbra in questione ha un conveniente prezzo di 1,99 € per 4 gr di prodotto e, se interessata, lo puoi trovare QUI.

La curiosità di provare nuovi brand mi avviluppa come un polipo in amore, se poi parliamo di balsami labbra in tutte le loro molteplici forme e colori, non ho più scampo; in questo caso specifico al di là del prezzo che ha fatto comunque la sua parte, mi ha stupita l’INCI che qui ti ripropongo :

Olea europaea fruit oil*, cera alba, theobroma cacao seed butter*, simmondsia chinensis oil*, punica granadum seed oil*, camelia sinensis leaf extract*, butyspermum parkii butter*, tocopherol, aroma (*= da agricoltura biologica)

Un concentrato di quello che io definisco “pochi ma buoni, sono presenti infatti olio di oliva, burro di cacao, olio di jojoba, olio di melograno, burro di karitè e ogni elemento “di efficacia” è proveniente da agricoltura biologica!

Quindi ora penserai, ah beh è stupendo allora!

Ehm…….

Qui avrei delle riserve sinceramente.

Perchè se è vero che in alcuni frangenti di vita essere “duro” ha delle connotazioni piacevoli, talvolta addirittura indispensabili, questa solidità mal si sposa con la mia idea di stick labbra ideale.

So di avere grandi pretese ma scorticarmi le labbra con uno stick di porfido non è di certo quel momento di pura passione che mi piace condividere con i miei fidan-cao.

Spero, dimmi ti prego che ho ragione, che il mio balsamo labbra sia stato ibernato per lunghissimo tempo e ora sia duro come il marmo di Carrara solo perchè ha bisogno di non so quale magia e poi diventerà morbido e docile come piace a me.

Non è possibile che un così riccamente formulato prodotto, vegano, non testato su animali, biologico ed ecologico mi faccia soffrire così, NO!

E’ una scena patetica ma immaginami con le mani a coppa tipo Santo Graal che alito sopra al burro cacao nella speranza che si ammorbidisca…non è proprio il massimo anche perchè di rado funziona.

Mi servono innumerevoli passate sulle labbra per avere una flebile percezione di aver depositato un pò di prodotto, tral’altro con un applicatore che non comprendo e non mi piace, ma questa è una problematica di secondaria importanza sulla quale potrei chiudere un occhio o anche entrambi.

Ecco, la cosa bella è che anche con 98456845856589640321546896 passate, il prodotto non è lucido sulle labbra, il che lo rende una notevole base per il rossetto e risulta essere adattissimo anche agli uomini che in genere schifano i prodotti labbra (io donna cretina spendo 10 € per un rossetto di un colore meraviglioso che dovrebbe far impazzire di gioia il maschio che sto tentando di adescare e se lo bacio lui che fa? si pulisce immediatamente le labbra manco lo avessi colpito in faccia tirandogli delle meduse…..).

Ovviamente, è una questione di preferenza, a me sono capitati il 99% dei casi in cui l’idratante era tollerato dal popolo maschio solo se opaco, ma nessuno è mai morto di burrocacao lucido che io sappia….

Vorrei davvero sapere se è una questione di sfortuna la mia o se anche tu hai provato questo prodotto Eco Cosmetics e condividi il mio pensiero, non riesco ancora a credere che si comporti in maniera così fastidiosa nei miei confronti, ti giuro soffro!

Rimango tristemente in attesa di sostegno morale circa questa brutta vicissitudine, riadattarlo come balsamo cuticole mi sembra una buona opportunità da offrirgli visto che dopo tante settimane non è riuscito a soddisfare le mie labbra, ma se possibile vorrei capire dove ho sbagliato con lui e come rimediare!

Grazie………

Francesca

31 pensieri riguardo “Balsami labbra a confronto : Lavera VS Eco Cosmetics

  1. Anche io ho provato diversi balsami labbra bio. Il mio preferito resta il Lavera bianco e azzurro, acqua system, acqua basis, ora mi sfugge il nome! Ma proverò sicuramente anche questo blu. Io adoro Lavera!

    "Mi piace"

    1. Si si mi ricordo la confezione di quello bianco e azzurro ma caspita non so neppure io il nome ora che ci penso….buoni risultati con entrambi comunque hai ragione per ora i lavera per me sono una garanzia, ma ne sto testando cosi tanti che ho davvero l’imbarazzo della scelta tra i mille mila……

      Piace a 1 persona

      1. Io al momento ho accantonato i provenzali alle mandorle: troppo duro e granuloso. Sto utilizzando il biocacao La Saponaria “protettivo”. Molto buono, opaco, ottimo come prodotto curativo ma non nutriente come il Lavera!

        "Mi piace"

  2. ahahah è vero, noi ci facciamo belle con rossetti e labbra morbidose e gli uomini non apprezzano lo sforzo XD
    Un’esperienza disastrosa simile alla tua fu con un burro cacao dei Provenzali…inutilizzabile, duro come il marmo -___- capisco il tuo disagio ç_ç io lo riutilizzo durante periodo estivo quando si ammorbidisce per benino XD ma, ci sono meno possibilità che tu possa “raccoglierne le defunte spoglie con una spugnetta…..” [cit.]

    Piace a 1 persona

    1. Io credo, o almeno inizio a credere, che dipenda dall’epoca di raccolta del burro di karité o di cacao o delle cere perché non mi capacito della differenza abissale che può esserci tra uno stick e l’altro e cavoli quello di eco cosmetics ha un inci incredibilmente bello e un prezzo più che ragionevole, certo se mi scortichi le labbra un attimo di fastidio lo provo……
      Spero nelle temperature miti, così che il burrocacao si ammorbidisca, ma non troppo perché ho avuto già troppe perdite a causa del caldo non sono pronta ad un altro suicidio da liquefazione😭

      Piace a 1 persona

    1. Ma magari, sarebbe un piacere!!
      Ah farei la spesa anche per mia madre sappilo, solo per evitarmi le scuse strampalate di mio padre per non andare con lei….scuse del tipo “ma se poi piove?” Come se il supermercato fosse all’aperto in mezzo a una palude 😑

      Piace a 1 persona

      1. Non era una generalizzazione ci mancherebbe, col mio ex andavo al supermercato, ma solo perché lui era l’essenza assoluta dello sterco e visto che pagavo sempre io, faceva la spesa pure per lui 😑 signore perdona le mie continue e imperterrite bestemmie verso il suo conto…..

        Piace a 1 persona

      1. Mi dispiace che sia un periodo triste per te; se pensi che ti possa aiutare, puoi parlarmene: so ascoltare…. Buona cena e buona serata! 🙂

        "Mi piace"

      2. Mi dispiace proprio sentirti così giù, Francesca, mi rattristo io stesso… Sai, sono così: se qualcuno che conosco non sta bene, mette il makumore anche addosso a me…

        "Mi piace"

  3. Il lavera Classic mi attira molto! Ne avevo provato uno con una cofezione verde lime al karitè che invece era terribile.. Sembrava calcestruzzo! Da lì non ho più acquistato i balsami lavera.. Devo riprovarci!

    "Mi piace"

    1. Sai che non ho idea di quale sia quello verde? Era forse una limited edition? Dal poco che so di lavera al natura si hanno questo classico blu, uno bianco e argento che dovrebbe essere sensitive, uno profumato marroncibi e la versione colorata rosa ma il verde è non pervenuto, forse si è vergognato della figura che ha fatto con te e non ha più avuto il coraggio di esporsi negli scaffali….

      Piace a 1 persona

      1. Può darsi l’abbiano tolto! L’ho comprato almeno 5 anni fa.. Non deve aver avuto un gran successo.. Lasciava le labbra bianche 😶

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...