Pubblicato in: cura del corpo, Viso

Prestami un’opinione : acqua micellare So bio etic & fluido viso Benecos

Aggiungi un post al bloooog

che c’è un amico in più

se sposti un pò il carattere

stai comodo anche tu

gli amici a questo servono

a commentare in compagnia

sorridi al nuovo ospite

non è mica una spia

dividi insieme i Giga

raddoppia l’allegria!

( PS : se non la leggi cantando sappi che morirà un mini pony – si si, quando ero piccola si chiamavano mini pony e non my little pony o forse io guardavo dei cartoni animati taroccati, non è da escludere… – perciò gira quella rotellina, torna su e canta, E’ UN ORDINE )

 

 

Questo intro mi fa venire in mente i miei pranzi all’asilo quando c’era la mensa all’interno, ma nessun pasto pre-confezionato, si preparava tutto al momento ed ogni cosa sembrava di un buono esagerato, specie dopo che con le tue mini gambette avevi percorso tutti gli scalini di legno e il ponte sospeso che ti separava da quella distesa lucente (e orribilmente ustionante d’estate) per buttarti giù almeno 9 milioni di volte dallo scivolo che ti lanciava come un proiettile sulla sabbia ammonticchiata proprio li davanti.

Ma passando oltre ai dolci ricordi d’infanzia, dove la prima cosa che i genitori ti dicevano dopo averti messo un abito candido e immacolato era “NON PROVARE A SPORCARTI“, oggi vorrei provare a scrivere un nuovo genere di articolo scritto da me ma featuring mia sorella e il suo fidanzato.

Si perchè capita spesso che io inizi con molto entusiasmo alcuni prodotti più o meno specifici per la mia pelle, ma poi visti i scarsi risultati decida di passare il testimone ad altri, senza però voler perdere l’occasione di condividere ciò che ne penso io ma anche, e soprattutto, cosa ne pensa chi ha usato poi il prodotto in questione.

E vorrei partire proprio dal fluido viso all’aloe perchè è quello che ho potuto testare personalmente, per poi cedere a mia sorella, ma che il suo compagno ha voluto invece acquistare per sè.

Ora tu potrai anche obiettare pensando “ma cosa mai se ne farà di un fluido viso mattificante all’aloe sto ragazzo?”.

E avresti anche ragione.

Ma invece io ti posso dire che lo usa quotidianamente e tral’altro anche con un velato e contenuto entusiasmo (sarà mai possibile che trovo sempre gente che non mi da una soddisfazione maremma soddisfatta!).

Quel fluido è stato eletto un grandissimo balsamo dopo barba perchè risulta essere molto leggero (è un fluido appunto, altrimenti lo avrebbero chiamato burro all’aloe o catrame all’aloe o colla vinilica all’aloe..) ma al contempo riesce ad essere idratante in maniera incisiva, si assorbe in fretta senza dover massaggiare troppo (perchè il tempo è tiranno ma la pigrizia a volte è imbattibile) ed è un ottimo lenitivo per la pelle stressata da lamette, rasoi elettrici, coltelli, rasaerba, machete e qualsiasi altra cosa usi per farti la barba.

Non lascia la pelle unta, il che lo elegge automaticamente un alleato perfetto anche per la stagione calda, e il suo contenuto di aloe e altre piantine simpatiche hanno un effetto lenitivo che previene/calma i rossori.

Quindi per il maschio questo fluido : E’ UN SI.

Ora passiamo alla mia prova su viso.

Come sai, ma anche se non lo sai non è che cambia, io ho una pelle mista.

Mista nel senso che mi hanno costruita con pelli residue ottenute dalla fabbricazione degli altri umani, con tutta probabilità si tratta di natiche, perciò la mia pelle (tutta non solo quella del viso, AH sarebbe troppo facile così!) non ha un senso, non è neppure troppo coerente, è qualcosa che ha una vita propria, scollegata col resto del mio corpo e che cambia, radicalmente, anche da un giorno all’altro senza apparenti motivazioni.

Perciò per il mio viso cerco una crema che possa essere delicata per le zone sensibili, idratante per le pelli secche, purificante per le parti con imperfezioni, opacizzante per le parti grasse, leggera per le parti miste.

Una pretesa, sostanzialmente inconcepibile da ogni mente umana e soprannaturale.

Ma io ho fiducia e ho testato questo fluido che, devo dire, inizialmente mi aveva anche abbastanza conquistata.

I primi 15/20 giorni sono stati una sorta di rivelazione, riuscivo ad avere una pelle fresca, distesa, idratata e opacizzata praticamente da mattina a sera il che ovviamente è il sogno erotico di ogni pelle mista!

La freschezza del fluido è incomparabile, si stende facilmente e si assorbe altrettanto rapidamente, è perfetta anche con il caldo perchè non soffoca la pelle ma la idrata delicatamente, inoltre questo specifico prodotto ha anche un profumino delizioso seppur non invadente e persistente, una punta di erba fresca e note lievemente marine che ben si sposano anche con l’utilizzo maschio.

Peccato però che la mia sia una pelle sul generis “famelica”, che dopo un pò si abitua e ha bisogno di cambiare.

E me lo ha cordialmente comunicato eiaculando quantità di sebo come una sac-a-poche posseduta dal demonio.

Ed è proprio in quel frangente che ho avuto modo di passare il testimone a mia sorella, la cui pelle normale/mista era il terreno perfetto per poter essere un test aggiuntivo.

Premetto (forse avrei dovuto dirlo prima…) che entrambi i tester esterni, ovvero mia sorella e relativo maschio affine, sono sulla 40ina con pelle di tipo normale/tendente al misto.

Mia sorella in genere si lava il viso quotidianamente con un detergente eco-bio facilmente reperibile, di cui è sempre fornitissima : l’acqua del rubinetto.

E basta.

E non ha una ruga.

E neanche un brufolo.

O un punto nero.

😐

Inutile dire che con l’ausilio della cremina, la luminosità ed elasticità del viso non sono che potute aumentare, inoltre con la sua pelle normale con tendenza al misto sulla zona T (la famosa zona Tepossino….) una certa efficacia opacizzante si è fatta vedere anche con i primi caldi.

Perciò per mia sorella : E’ UN SI.

Questo tubetto di fluido da 50 ml è disponibile su vari e-shop, ma nel mio caso l’ho acquistato su bio vegan shop pagandolo € 6,99 e questo è il suo INCI :

Aqua, isoamyl laurate, prunus amygdalus dulcis oil*, glycerin, tilia platyphyllos flower water*, triticum vulgare germ oil, cellulose, aloe barbadensis leaf juice*, zinc pca, glyceryl stearate, helianthus annuus seed cera, glyceryl stearate citrate, potassium sorbate, zea mays starch*, chondrus crispus, parfum**, xanthan gum, cetyl alcohol, cetearyl alcohol, sodium benzoate, distarch phosphate, xylitylglucoside, tocopherol, anhydroxylitol, xylitol, glycerin*, calendula officinalis flower extract*, arctium lappa fruit extract*, tilia cordata flower extract*, rosa canina fruit extract*, sambucus nigra fruit extract*, hypericum perforatum flower extract*, urtica dioica root extract*, helianthus annuus seed oil*, citric acid, rosmarinus officinalis leaf extract*, sodium phytate, poria cocos extract, phragmites communis extract, limonene**, linalool**, geraniol**, citronellol**, citral** (*= da agricoltura biologica) (**= fragranza naturale)

Ora io davvero non riesco a capire che cosa ci sia che non va con me, l’INCI persino per me che sono una capra mi pare davvero ben fatto e ricchissimo di ogni cosa che ci si può inserire come acqua ed estratto di tiglio, olio di germe di grano, aloe, girasole sottoforma di olio e cera, amido, alga rossa crondo, calendula, bardana, rosa, sambuco, iperico, ortica, rosmarino….

Sarà che ci sono troppi ingredienti e la mia pelle non sa più da che parte accogliere benefici?

Sarà l’olio di mandorle dolci così alto che mi ammazza?

Non so dirlo proprio….

Mah, misteri che nè io ne Adam Kadmon riusciremo mai a svelare.

Il successivo prodotto invece è l’acqua micellare con acido ialuronico ed olio di argan a marchio So’Bio Etic, acquistata anche lei nel medesimo ordine su bio vegan shop e pagata 9,90 € per 500 ml di prodotto.

Credo che l’acqua micellare non abbia bisogno di alcuna presentazione o ulteriore specifica d’uso visto come si è imposta nella quotidianità di quasi ogni persona dotata di dischetti di cotone in bagno, specie da chi come me non capisce una emerita cippa in fatto di formulazioni, bilanci di idratazione, make up e compagnia bella, ma visto che vorrei candidarmi per il premio “miglior recensione inutile 2016”, posso forse fare a meno di parlartene secondo te?!

L’intenzione mia era quella di usufruire del suo effetto antiage vista la presenza di acido ialuronico ed argan, senza però avere la pesantezza di un olio o crema sulla pelle, aggiungendoci la comodità purificante dell’acqua micellare che dovrebbe detergere e idratare in un solo gesto.

Ora, al di là del fatto che 10 € per quella che all’apparenza è solo acqua profumata ha mosso istinti suicidi nei confronti del mio portafogli, ma a mia discolpa posso dire che è un prodotto che è praticamente eterno, non so se copuli di notte e poi si riproduca nella bottiglia, fatto sta che pare non scendere mai di livello.

Ho iniziato ad usarla come tonico/detergente ma ad esclusione del profumo veramente divino che con le sue delicate note dolci ed agrumate ti fa amare ogni passata di dischetto, non mi è piaciuta la resa che ha sulla pelle.

Con qualsiasi quantità di prodotto il viso rimaneva sempre inevitabilmente appiccicaticcio come se ci avessi passato sopra una caramella leccata (immagine orribile, lo so, ma rende appieno l’idea dell’effetto ottenuto….).

E così ho pensato che sarebbe stato carino concedere in combo a mia sorella la fluido-cremina-aloe con questa acqua micellare da usare come detergente multiuso/multifunzione.

Benchè in etichetta sia proposta come prodotto “per tutte le pelli” (seh, tutte le pelli sto ca…volo!) io credo sia adatta soprattutto alle pelli secche/normali, per quelle misto/grasse non è un buon affare a parer mio, a meno che tu non decida di sciacquarla brutalmente dopo l’uso.

Mia sorella la usa con piacere anche per eliminare i residui di BB cream a fine giornata, routine che le permette di avere un viso pulito e al contempo anche idratato, con l’aggiunta di una coccola anti-età in più grazie alla sua formulazione specifica.

Anche in questo caso viene promossa a pieni voti dalle pelli circa 40enni (non posso dire mature, lo trovo ingiusto…) normali ma con tendenza mista.

Questo l’INCI completo della micellare in questione :

aqua, anthemis nobilis flower water*, glycerin, sodium levulinate, benzyl alcohol, caprylyl/capryl glucoside, sodium benzoate, parfum, argania spinosa kernel extract*, sodium hydroxide, lactic acid, sodium hyaluronate, linalool, potassium sorbate, geraniol (*= da agricoltura biologica)

Sono prodotti già noti anche a te questi?Li hai provati e condividi la mia esperienza o ti ci sei trovata meglio/peggio? Fammi sapere che ne pensi!

Ciao e grazie,

Francesca

Annunci

25 pensieri riguardo “Prestami un’opinione : acqua micellare So bio etic & fluido viso Benecos

  1. Penso che tutto quell’olio di mandorle dolci con la glicerina sia troppo pesante… già presi singolarmente sono ingredienti che una pelle capricciosa potrebbe rigettare 😀 poi messi insieme fanno il botto! Questa linea di Benecos non mi ispira, ho avuto una divergenza di opinioni con il balsamo 😀

    Mi piace

    1. Vero, dentro ci sono tantissime cose ma quell’olio così alto su una crema dedicata alle pelli miste non mi ha convinta non tanto per la formula quanto proprio a risultati, ma su altre pelli funziona egregiamente sicché non è neppure un prodotto da bocciare in pieno!
      Aahhhhh quanto è difficile trovare la crema viso perfetta 😞

      Piace a 1 persona

  2. ahahah mi fai morire XD
    E’ proprio vero che reagiamo tutti in maniera diversa ad un determinato prodotto! Sono utili queste recensioni 3 in 1 😉 Io penso di essere come te: meglio formulazioni ben fatte con pochi ingredienti ma buoni! O la pelle nel tempo reagisce male!
    Comunque ho canticchiato la strofa, ho salvato qualche pony? XD

    Mi piace

    1. Ogni strofa cantata permette a un mini pony di spiccare il volo felice negli arcobaleni profumati di ponyville 😊
      Mi è piaciuto forse più di altri scrivere questo articolo perché l’ho trovato come dici tu un 3 in 1, io posso pure parlare della mia pelle ma se chi legge non condivide le reazioni/sensibilità e tutto il resto, di sicuro voterà per assegnarmi il premio “lettura perdita di tempo dell’anno” 😭
      Ovvio non sempre si possono fare ma visto che il mio Frankenstein corpo risponde con esagerata mutevolezza ai trattamenti penso di poter già da sola offrire una buona vastità di reazioni 😁
      E come sempre grazie dei complimenti arrossisco e mi fa un gran piacere sapere di far qualcosa di utile e divertente…

      Mi piace

    1. Questo mi onora moltissimo credimi, sono lusingata e abbastanza sorpresa di riuscire a trasmettere qualcosa tant’è che prima di pigiare “pubblica” devo rileggere all’infinito quello che scrivo per capire se esiste un filo logico (raramente esiste….) ma soprattutto se sono riuscita a dire qualcosa di sensato e utile riguardo i prodotti che vorrei “recensire”…..
      Si beh, recensire è una parolona, diciamo dei prodotti che ho usato, e basta 😂😂😂😂

      Piace a 1 persona

  3. Si legge la passione in quello che scrivi.Io sono poco amante di creme, acqua e affini, anche se mi è venuta la dertatite seborroica… causa stress :-/ consigli in merito??

    Mi piace

    1. Lo stress è una brutta bestia ma sai che una crema all’aloe potrebbe aiutarti davvero?specie se non contiene paraffine e siliconi così eviti di peggiorare il problema….
      Mi dicono funzioni anche il romanticismo, gli abbracci e dei baci medio appassionati ma non saprei dar conferma ad oggi della veridicita di tali affermazioni…….

      Piace a 1 persona

      1. Ho provato l’aloe ma mi fa effetto contrario, la pelle diventa rossa. Sulla seconda cosa, mmmm chissà… bisognerebbe trovare la materia prima

        Mi piace

      2. Io non punterei sull’aloe pura, perché credo serva sempre e comunque un po’ di idratazione e di suo l’aloe non è che fa camminare i paralitici….
        Comunque se la causa è lo stress per quante creme e cremine tu possa usare sarà difficile che riesci a trovare una soluzione efficace (e te lo dice una che soffre di attacchi di panico e quindi di ansia e stress ne ha piene le palle, pur non avendole……)
        Un aiuto scientifico in caso di umani non romantici sono i cuccioli, un cagnolino o un micetto, ma punterei sul micetto che a Roma è rappresentato da colonie di un certo spessore 😉

        Piace a 1 persona

      3. E alla fine la chimica serve a poco, serve sempre il più “elementare” bisogno di sempre 😉 Grazie Fra! La tua passione è lodevole! Rò

        Mi piace

      4. Grazie a te Romeo, la passione è l’unico cosa che delusioni, tristezza, fregature & co. non mi hanno portato via….
        E meno male che ho trovato chi di questa passione si è accorto così si accende sempre con più vigore 😉
        Se non ci fosse sarebbero veramente ca…. canti corali al signore!!!!

        Piace a 1 persona

      5. Ahhhh io sempre con calma ci arrivo, devo comprarmi una prolunga…
        Ho dimenticato di suggerirti l’idrolato di lavanda come calmante/purificante per la pelle che io sto usando sul viso e così mia madre sulle sue eruzioni cutanee stagionali, con efficacia molto buona seppur non miracolosa.
        È semplice da usare si spruzza o si distribuisce con del cotone lo puoi trovare su vari eshop ed il prezzo oscilla da 3 ai 9 € in base al marchio è alla quantità, se non sei solito fare acquisti on line dovresti poterlo trovate nelle erboristerie e nelle bio-profumerie, al Testaccio (non so se sia più o meno facilmente raggiungibile per te) ce n’è una si chiama rana nella malva e credo sia un prodotto che hanno o possono facilmente recuperare….
        Porta pazienza ma il mio cervello diesel grippa con facilità 😞

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...