Pubblicato in: cura del corpo, Viso

Gel detergenti viso a confronto : Neobio VS Nonique

Nipote : Zia, mi passi il blu per favore?

Me : certo, tieni.

Nipote : ……Zia? Ho detto blu, questo è indaco!

Me :     face5

So che non ha alcuna coerenza con l’articolo questo micro dialogo tra me e nipote, ma potevo esimermi dal raccontarti questo delizioso aneddoto tra me e il settenne, figlio dei cartellini Pantone?

No di certo, anche perchè, così come è accaduto per gli scrub viso, sto per parlarti di nuovo del confronto tra Nonique e Neobio, quindi per spezzare un pò la noia, fingerò di parlarti d’altro.

In verità ora che ci penso davvero bene dovresti dirmi “brava Francesca, mioddio che persona seria e attenta che dimostri d’essere, utilizzare i prodotti in combo per valutarne meglio gli effetti finali, brava, bene, bis !!!!”

Clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap, clap.

Grazie, grazie mille troppo gentili, seduti seduti, vi prego!

Godiamoci questo momento più unico che raro, perchè sarà alquanto improbabile che nella mia routine viso appaiano nuovamente dei prodotti accoppiati, a meno che non siano un miracolo assoluto di scienza e natura, ad un costo che non preveda troppe cifre con numeri successivi al 2.

In entrambi i casi invece, questi detergenti viso sono fermamente stabili nella zona “non te lo regalo, ma non te lo faccio manco sudare troppo“, il che sposa perfettamente la mia filosofia di prodotto controllato e di buona qualità, disponibile per (quasi)tutte le tasche.

Partirò da Nonique, perchè se lo scrub viso non mi ha fatta impazzire beh………. il detergente viso si è comportato alla stessa maniera.

😐

Cominciamo con un ordine (sparso e casuale) di eventi e informazioni che mi hanno portata a questa presa di posizione.

Qui, innanzitutto, puoi acquistare il tubetto da 100 ml al prezzo di € 4,49.

L’ho acquistato perchè è dedicato ad una pelle di tipo misto-incazzosa come la mia, promettendo di detergere in profondità ed eliminare cellule morte, vive, in stato di semi-incoscienza e morte apparente, particelle di smog, inquinamento vario e depositi bituminosi con la forza di una smerigliatrice grana grossa da 3500 W.

Ma senza seccare però, eh?

Il fatto che sia formulato con Aloe, olio d’oliva, olio di avocado e il tipico (del marchio) estratto di frutto noni, in qualche modo mi aveva donato l’illusione che una certa qualità detergente ed insieme nutriente e protettiva, questo gel l’avrebbe avuta.

AHAHAHAHAA.

No.

La stessa sensazione che ho provato con il (faccio finta di essere un)peeling, si è ripresentata in tutta la sua drammaticità anche con il detergente.

Sto gel è vischioso e mi ricorda un sacco di cose tremende che non voglio ripetere se per caso stai leggendo finchè mangi, la consistenza non mi è piaciuta affatto, così come la scarsa(issima!) efficacia pulente che ho notato su di me.

La poca schiuma (diciamo pure inesistente…) che crea emulsionato con acqua, può anche essere un buon segnale di efficacia non aggressiva, ma se poi quando ti sciacqui il viso senti la pelle in qualche modo appesantita, quasi come se fosse sporca, allora iniziano a fluttuarmi vorticose e rotanti le palle, degli occhi.

Che rabbia, all’inizio ho pensato che fosse troppo idratante e quindi agisse sulla mia pelle  creando un velo superficiale di eccessivo nutrimento (ma in questo caso, perchè diamine la vendi per la pelle mista allora???!!) ma visto e considerato che mi lasciava le mani secche se dopo essermi lavata il viso non mi incremavo a dovere, ho presunto che forse era proprio il detergente che non faceva per me (e mi sto contenendo con le parole, per esser gentile che è quasi Natale…!).

Delusione e tristezza per due prodotti (detergente e finto peeling) che usati da soli mi sono serviti a poco, usati insieme mi sono serviti ancora meno.

Entrambi però hanno un profumo PAZZESCO, il gel detergente è una scarica prepotente di allegra e frizzante vitalità agrumata, la fragranza naturale ed intensa di lime è un piacere per il naso e per il buonumore.

Questo è il suo INCI :

Aqua, coco-glucoside, glycerin, xanthan gum, aloe barbadensis leaf juice powder*, morinda citrifolia fruit extract*, olea europaea fruit oil*, persea gratissima oil*, tocopherol, helianthus annuus seed oil*, parfum**, limonene**, lactic acid, glyceryl oleate, sodium benzoate, potassium sorbate. (*= da agricoltura biologica) (**= oli essenziali naturali)

Sarà la glicerina (glycerin) così alta a creare sta patina? Boh, non mi spiego come certe cose possano essere così poco accettate dalla mia pelle, perchè tutti gli altri ingredienti promessi ci sono :

  • Aloe (aloe barbadensis leaf juice powder)
  • Noni (morinda citrifolia fruit extract)
  • Olio d’oliva (olea europaea fruit oil)
  • Olio di avocado (persea gratissima oil)
  • E ci aggiungo anche l’olio di girasole (helianthus annuus seed oil)

Tutti da agricoltura biologica, tral’altro.

Non so, ho smesso di farmi domande con questo marchio, sono sincera!

Ma dedichiamoci ora invece al mio amico Neobio, che l’altra volta mi aveva regalato uno scrub viso davvero degno di tale nome, sgrattuggiante al punto giusto e ben denso e cremoso da essere distribuito con gioia ed efficienza.

Il gel, ovviamente, non ha deluso le mie aspettative e si è comportato davvero bene nei miei confronti.

Si presenta come un denso e corposo gel trasparente dal profumo molto molto simile allo scrub, perchè è fiorito ma fresco e non dolciastro, mediamente intenso con delle note che mi ricordano molto la calendula.

Ne basta una piccola quantità che, con l’aggiunta di un filo d’acqua, crea una schiumetta delicata e piacevole da spalmarsi sulla faccia.

L’effetto è decisamente migliore del precedente sulla mia pelle, perchè deterge con intensità pur evitando l’effetto “specchio” che talvolta i prodotti aggressivi causano alle pelli grasse/miste.

Francamente non posso gridare al miracolo con sparizione di punti neri dalla faccia (della terra) e chiusura (in sè stessi) dei pori, ma di certo è un gel che consiglio per un lavaggio quotidiano al quale si possono poi affiancare altri trattamenti più specifici in caso di necessità, secondo il tipo di pelle che hai.

A tal proposito ti comunico che, saltuariamente, ho aggiunto un paio di gocce di olio di tea-tree alla nocciolina di gel che mi serviva per la detersione, sterminando in pochi giorni qualche brufoletto auto-invitatosi sul mio già non splendido di suo viso e, quindi, decisamente non gradito.

Costa pure meno di Nonique, infatti lo puoi acquistare (QUI, se ti interessa) a 3,10 € per 100 ml di prodotto.

Questo è il suo INCI completo :

Aqua, lauryl glucoside, sodium coco-sulfate, glycerin, betaine, mentha piperita leaf extract*, maris sal, citric acid, potassium sorbate, parfum**, geraniol**, linalool**. (*= da agricoltura biologica) (**= oli essenziali naturali)

Contiene menta e sale marino (mentha piperita leaf extract, maris sal) che sono una accoppiata simpatica per rinfrescare la pelle ed aiutare a combattere in parte le imperfezioni, ma che incredibilmente non mi ha lasciato la pelle arida e desertica, quindi presumo che siano stati bilanciati a dovere tutti gli ingredienti.

Purtroppo la menta non è caratterizzante per quanto riguarda il profumo, come invece io mi aspettavo e speravo, però lascia una bella sensazione di freschezza e pulizia sulla pelle, il che personalmente mi va bene comunque, anche a discapito della fragranza se i risultati sono efficaci.

Neobio è un prodottino che ho visto girare varie volte in passato tra gli articoli dei blog e sembra abbia regalato anche ad altre persone buone soddisfazioni, hai provato anche il detergente Nonique con risultati più piacevoli dei miei per caso?

Fammi sapere, grazie!

Francesca

54 pensieri riguardo “Gel detergenti viso a confronto : Neobio VS Nonique

  1. In certi momenti ho bisogno di qualcuno che mi faccia scompisciare. Meno male che ci sei te con il The e ….. siamo in attesa solo della lasagna vegetariana 😀 Comunque yeah questo è un altro prodotto di cui parli che ogni tanto uso. Peccato che con la mia pigrizia spesso tendo a “non curarmi” … resto pur sempre un uomo. Come tu ben sai sono solo incredibilmente gnurant con le marche 😉

    Piace a 1 persona

    1. Ah Romeo grazie per riuscire a darmi una scossa positiva quando sono semi incosciente con raffreddore, mal di gola, tosse, febbre, cacca spray, mal di stomaco, ciclo e chi offre di più venghino siori venghino!
      Sai che ho regalato al quel ragazzo romano col quale ci sto provando a raffica, una saponetta alla carota (ci conosciamo da più di 10 anni quando venne a casa mia presi una pizza che sopra aveva pomodoro fresco a fette, brie e carote a bastoncino, quanto mi ha preso per il culo te lo risparmio ma visto che sono romantica la saponetta gli dovrebbe ricordare quella serata, come cazzo faccia a resistermi non lo so proprio!! 😂) Comunque tutto sto casino per dire che esistono anche delle saponette che si possono usare sul viso con efficacia e godimento, e se poi non hai voglia e ti ci lavi solo le mani o le ascelle non muore nessuno (però se decidi di usare la saponetta per l’intimo, magari poi comprare una nuova per il viso, ecco…)

      "Mi piace"

  2. Non mi sono data al bio sui detergenti viso perché qualche anno fa ho trovato il prodotto perfetto x me e saltuariamente testo altri prodotti ma più x spirito di curiosità che nn x esigenza… quando trovi la perfezione ad un prezzo accettabile… direi che non lo si molla facilmente…. poi mi sono indottrinata x bene della tua recensione e direi che va bene la tua opinione. .. x me è sufficiente ;*

    Piace a 1 persona

  3. La sensazione di “pelle appesantita, sporca” del primo l’ho provata con un sapone…è stato un breve-due giorni-momento (saponette che trovi nel bagno degli alberghi…il mio dimenticato a casa)è una sensazione davvero brutta!Grave però se me lo ricordo ancora … CLAP CLAP CLAP CLAP per l’articolo. Vedrai che l’indaco ti comparirà in tutte le salse da qua a Natale! 😉 abito, sciarpa, borsa, tessuto, cuscino, agenda, decorazione per l’Albero, carta regalo 😉 …. baci e ancora CLAP CLAP CLAP !

    Piace a 1 persona

    1. Verissimo, ma quanto è brutto lavarsi e non sentire quella sensazione di pulito? Cioè così mi provochi a detergente e io ti investo in macchina sai??? Comunque con fatica è finito, ora posso concentrarmi su indaco, cremisi, pervinca e un mucchio di altre specifiche tonalità, perché non si scherza con un bambino di 7 anni che impugna forbici con la punta arrotondata, mai!
      Sempre gentilissima tu, grazie grazie, grazie 🌞

      "Mi piace"

  4. Questo prodotto è proprio una bella cosa: il prezzo pare proprio ottimo e anche la qualità. (la qualità signò, la qualità)
    Purtroppo mai provato nulla di questa marca, diciamo che in fatto di beauty sono davvero un uomo delle caverne (ahahah)
    Ma comunque, l’introduzione è bellissima, da dove l’hai cacciato il nipote figlio di pittore? Il mio mito! Anche io facevo così da piccola!

    Piace a 1 persona

    1. C’è da dire che il papà è davvero un artista, sa fare di quei quadri da paura ma non mi sarei mai aspettata che conoscesse già tutti sti colori, specie considerando che l’uomo medio funziona con i colori primari….misteri e magie!
      La vita delle caverne non deve essere stata facile, anche se il vantaggio di non depilarsi è qualcosa per cui vale la pena sacrificare qualche comodità, tipo il fuoco, la ruota, il frigorifero….😂😂

      Piace a 1 persona

  5. Meno male che ci sei tu, in un periodo che continuo a ripetermi “non ci sono più le recensioni di una volta”. Ho notato che ultimamente sui siti e commerce le recensioni o sono positive perché è il prodotto perfetto più bello bellissimo del mondo (che ogni tanto ti viene il dubbio che ci sia qualche mazzetta sotto) o sono negative perché…il perché non te lo spiego punto è basta. insomma non ci si rende conto quanto sia importante sia per il consumatore, che per il produttore, fare delle recensioni ponderate con sia gli aspetti positivi che negativi. Poi c’è da dire che le tue sono imbattibili, sia per perché capisci bene cosa bisogna far sapere sui prodotti, che per la tua simpatia!

    Piace a 1 persona

    1. No vabbeh, ora camminerò a un metro da terra dopo questa scarica di complimenti!
      Vieni qua autostima, smettila di saltellare in giro da tutte le parti….
      Sei davvero troppo gentile, e mi fa un sacco piacere sapere che sto riuscendo nell’intento che avevo quando ho aperto il blog : opinioni che siano reali e personali, non un mix esagerato di superlativi assoluti (che dei dubbi a me con certe recensioni sorgono proprio spontanei)….
      Poi certo, ci ho dovuto mettere anche del mio, non potevo proprio dividermi dalla mia parte ironica (sa essere manesca se non le do un po’ di spazio!).
      Perciò grazie super grazie!

      Piace a 1 persona

  6. di Nonique ho provato un detergente corpo.. orribile esperienza! sembrava non lavasse.. e io mi sentivo una super zozzona! 😀 bocciatissimo.
    come detergente viso io amo Talia degli Agronauti, anche se al momento sto usando l’infinita mousse detergente di Dr. Taffi!

    Piace a 1 persona

  7. Mi sto perdendo nel tuo blog da fan del bio come te 😀 per i punti neri non so se si riuscirà mai a risolvere la cosa, ho provato mille cose, faccio maschere all’argilla e tutto, sono calati però mai spariti, soprattutto nella zona t riesco ad eliminarli solo con i cerottini. Se non mi sono informata male per la pelle grassa ci vorrebbero prodotti non comedogenici, tutti quelli bio sono così o non è detto?

    Piace a 1 persona

    1. Diciamo che non tutti i prodotti bio sono 0% rischio, gli oli ad esempio possono appesantire la pelle e rischiare di occludere i pori, diciamo che come per ogni cosa bisogna imparare a conoscersi per capire cosa è più adatto a noi…
      Poi ti dirò, io ho la pelle mista ma a volte non disdegno detergenti idratanti per non stressare troppo ed evitare effetti del tipo “sono cascata con la faccia su un catino di strutto”….
      I punti neri sono un po’ una fregatura spaziale, bisognerebbe usare il vapore, maschere (quella al carbone va alla grandissima quest’anno) e poi tonico, siero e crema ma ci vuole una costanza davvero notevole, io credo di essermi affezionata e ormai ho deciso che darò loro un nome.
      Ti ringrazio tanto comunque per le belle parole, mi fa piacere condividere qualche informazione utile, anche perché io stessa amando la fotografia l’ho potuto scoprire col tuo di blog 😉

      "Mi piace"

  8. io come detergente viso sto usando quello dei provenzali all olio di karitè..ti dirò non mi fa impazzire perchè poco schiumoso e poco idratante…mentre per il peeling, mi affido ai vecchi rimedi naturali fatti di zucchero e miele miscelati assieme…sporca molto il lavandino ti confesso, ma la sensazione sulla pelle poi una volta tolto è deliziosamente morbida e pulita:)

    Piace a 1 persona

  9. frency!!!!!!!ah ah ah!!!questo post mi e’ piaciuto un sacco!!!pero’ che 2 p…..quando speri di acquistare qualcosa di valido e invece ti ritrovi tra le mani una delusione…uff….infatti io me li faccio spesso da sola..mi hanno regalato lo scrub della omia..stesso effetto del tuo

    Piace a 1 persona

    1. Noooooo l’effetto scrub triste che non scrubba un tubo noooo!
      Grazie comunque, purtroppo non è facile accettare l’idea di aver speso dei soldi per qualcosa che (mannaggia a lui) non fa ciò che dovrebbe…
      Non ti dico quanti prodotti avrei voluto lanciare in burrone con la fionda 😐

      "Mi piace"

Rispondi a francimakeup Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...